È il rasoio di Occam, bellezza!

Questa storia, che le informazioni devono essere “imboccate con il cucchiaino” perché altrimenti il cittadino non capisce, credo stia prendendo un po’ troppo la mano.

Spiegatemi cosa NON si capisce, se vi viene detto: “Comincia la fase 2. Riapriamo, ma con il massimo dell’attenzione e della precauzione. É una fase di CONVIVENZA con il nuovo coronavirus. Tutti dobbiamo essere responsabili. Tutti dobbiamo rispettare il distanziamento sociale e utilizzare le mascherine, soprattutto, in situazioni in cui il distanziamento sociale non può essere garantito. Se la curva di contagio aumenta, si deve ritornare a misure più rigorose”.

Più o meno sono queste le parole con cui ci tartassano da giorni e giorni.

E in queste parole cosa non capite? Illuminatemi!

Pensate che il messaggio sia che ormai possiamo agire come se fossimo tornati alla vita normale che conoscevamo fino a 3 mesi fa? Pensate che il virus sia scomparso come per magia? Pensate che le modalità di trasmissione e l’alta contagiosità di questo virus siano un’invenzione di qualche burlone e che ci siamo fatti 2 mesi abbondanti di lockdown senza nessun motivo?

Pensate questo?

Perfetto! Significa che sottovalutavo il livello di idiozia generalizzata che pervade il nostro bel Paese …e, soprattutto, sopravvalutavo voi!

Italia, 20 maggio 2020

da La Repubblica del 20 maggio 2020

3 pensieri riguardo “È il rasoio di Occam, bellezza!

  1. La storiella del Paese consapevole è durata poco. Purtroppo il livello di incoscienza (chiamiamolo pure “ignoranza involontaria”) di buona parte dei nostri concittadini era risaputo e non mi faccio meraviglia di quanto si sta vedendo in questi pochi giorni di limitata libertà. Il problema (gravissimo!) non siamo noi superficiali cittadini pieni di lacune e vuoti di buon senso, ma quei politici che da settimane, dai palcoscenici dei social alle interviste ai media, non fanno altro che blaterare sul liberi tutti e sulle aperture di attività e quant’altro tout court. Gente che, da noi pagata e spesso riverita, gioca sulla pelle dei cittadini al solo scopo di ottenere il maggior profitto elettorale, neanche vendessero nutella! Gente che ha scambiato la politica per il bar del corso o l’osteria del nonno (con tutto il rispetto per tali attività). Gente che vive sul dolore altrui, gettando benzina sul fuoco dell’indigenza, della povertà, dell’incertezza, della rabbia repressa. Complimenti a questi grandi uomini e donne che vivono la politica in modo irresponsabile. Non dimentichiamoci che tali personaggi sono già stati al governo in quegli anni in cui i tagli economici su sanità e istruzione pubblica sono stati vergognoso. Non dimentichiamoci di un loro ministro delle finanze che disse che “con la cultura non si mangia”. Non dimentichiamoci che questa realtà di oggi è anche una loro eredità! Ma noi tutti siamo labili di mente in politica, ricordiamo solo quello che ci conviene; e siamo talmente creduloni che non riusciamo a riconoscere neanche il lupo travestita da nonna. Cappuccetto Rosso era una volpe al confronto! La cosa che più mi dispiace è che il cattivo esempio viene proprio da chi dovrebbe avere un minimo di serietà intellettuale. Ma si sa che gente come Berlinguer ai tempi del caso Moro, fanno parte di un’altra epoca e che adesso, tecnologicamente avanzati, tutti con lo smartphone come secondo cervello, abbiamo ormai i neuroni avvizziti dalla poca linfa culturale che ci propinano i nuovi (e semi-nuovi) libertari della politica e dei media. Nel frattempo Francia e Germania, dopo il liberi tutti, chiudono in fretta e furia molte scuole per un contagio di ritorno. Ma nessuno ne parla…………

    Piace a 1 persona

    1. Purtroppo quando si dice che il futuro di un Paese parte e passa dalla Scuola non si capisce che è proprio quello che si semina in quei primi anni di vita nel “terreno fertile” di ciascun cittadino bambino, prima, e adolescente, poi, che potrà portare al “buon raccolto” del cittadino adulto coscienzioso e consapevole. E torniamo alla storia del pesce rosso e dell’analfabeta funzionale, purtroppo!

      Piace a 1 persona

      1. ….invece si capisce fin troppo bene che il bimbo seguito e scolarizzato (culturalmente intendo) oggi sarà l’adulto preparato e consapevole di domani! E quindi si procede a confondere le acque con gorgheggi pseudo populisti e disfattismi di ogni sorta, affinché il bimbo di oggi possa diventare uno dei tanti buoi a inneggiare e a tirare il carro del futuro Nerone!

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: